L’onda: una lezione sull’autocrazia molto particolare

L’onda… In Germania potrebbe instaurarsi di nuovo una dittatura???

Locandina del film l'onda

Fonte:mrcomingsoon.it

 

L’onda (Die Welle) è un film del 2008 del regista tedesco Dennis Gansel ed è stato ispirato dal romanzo omonimo L’onda dello scrittore americano Todd Strasser. I protagonisti principali sono Jurgen Vogel (l’insegnante Rainer Wenger), Frederick Lau (Tim), Max Riemelt (Marco), Jennifer Ulrich (Karo) e Christiane Paul (Anke Wenger).

TRAMA

Una scena del film l'onda

Fonte:imagesmovieplayer.it

 

L’onda è un film ambientato in Germania e ruota attorno alle vicende di una classe di liceo impegnata, nel corso della “settimana a tema”, in una lezione sull’autocrazia. L’insegnante Rainer, uomo alternativo e fuori dagli schemi, pensa di svolgere queste lezioni ricreando le situazioni di un gioco di ruolo. Il tutto coinvolge molto gli studenti, fino a quando la situazione inizia a sfuggirli di mano…

IL FILM SECONDO ME

Una scena del film l'onda

Fonte:differenza.org

 

L’onda è un film che fa riflettere e, in certi momenti, fa gelare il sangue nelle vene. Nel corso della pellicola i caratteri dei personaggi si sviluppano, fino a raggiungere un punto d’incontro dove l’uniformità prende il sopravvento sulla diversità. Le specificità caratteriali di ogni protagonista sembra quasi che si annullino, rapite da un ideale di gruppo che piano piano si trasforma in qualcosa di diverso, oscuro e pericoloso. Alcune scene de L’onda riportano alla mente immagini del Terzo Reich viste nei documentari di storia -raduni, pestaggi, discorsi, folle urlanti- e questo mi ha fatto letteralmente rabbrividire. L’onda è un film che ti travolge, coinvolge e sconvolge emotivamente e razionalmente.

COSA CI LASCIA IL FILM

 

Una scena del film l'onda

Fonte:ondacinema.it

 

Dal mio punto di vista L’onda ci lascia due messaggi fondamentali. Il primo è che l’uomo -purtroppo- non impara quasi mai dai suoi errori e li tende a ripetere. Il secondo ci insegna che è facile plasmare e controllare le menti delle persone -soprattutto dei giovani- a proprio piacimento, al fine di raggiungere i più svariati obiettivi.

L’onda inizia con una domanda del professore alla classe “Secondo voi è possibile che in Germania si possa ricreare una nuova dittatura?” La maggior parte degli studenti ha risposto di no, ma lo sviluppo ed il finale del film ci indicano come questo sia purtroppo possibile e, cosa ancor più preoccupante, non così difficile come tanti potrebbero pensare. Per questo motivo è FONDAMENTALE insegnare a tutti, soprattutto alle giovani generazioni, l’importanza del rispetto e della memoria, perchè chi ricorda sa bene che quello che è stato non deve assolutamente accadere di nuovo.

Cinesaluti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *