Crimson Peak: amore e complotti in salsa dark

Crimson Peak… Un po’ thriller, un po’ horror, un po’ splatter, un po’ romantico… Un film dalle tinte oscure, per uno dei più classici casi di matrimonio d’interesse…

Locandina di crimson peak

Fonte:uninfonews.it

 

QUALCHE INFO SUL FILM

Crimson Peak è un film del 2015 diretto dal regista messicano Guillermo del Toro. La pellicola vede come protagonisti Mia Wasikowska (Edith Cushing), Jessica Chastain (Lady Lucille Sharpe), Jim Beaver (Carter Cushing), Tom Hiddleston (Sir Thomas Sharpe) e Charlie Hunnam (Dott. Alan McMichael). Crimson Peak è stato girato interamente in Canada e più precisamente nella provincia dell’Ontario ed ha una durata di 118 minuti (Fonte:Wikipedia).

una scena di crimson peak

Fonte:leganerd.com

 

TRAMA

Edith è la figlia dell’impresario americano Carter Cushing. Si dedica giorno e notte alla sua grande passione, la scrittura di romanzi. Un giorno arriva in città il baronetto Sir Thomas Sharpe insieme alla sorella Lady Lucille Sharpe, per presentare un macchinario rivoluzionario per l’estrazione dell’argilla. Il progetto non colpisce particolarmente il padre di Edith, ma il fascino e la sfrontatezza di Sir Thomas fanno breccia nel cuore della giovane, una breccia che porterà a nefaste conseguenze per tutti i protagonisti della storia…

una scena del film crimson peak

Fonte:movieplayer.it

 

IL FILM SECONDO ME

Crimson Peak è un film particolare, di impronta gotica, che stupisce gli occhi, ma non incanta la mente. La scenografia, le ambientazioni, i costumi e la fotografia sono di grande spessore. Gli abiti dei protagonisti e delle comparse ammaliano lo spettatore, la ricostruzione degli ambienti (anno 1887-Stati Uniti e Gran Bretagna) è fedele alla realtà ed i colori usati, lanciati su una tela essenzialmente dark, risaltano ancora di più. Che cosa manca al film per incantare la mente? La trama… La storia ha poco di nuovo, infatti, già da metà film si può intuire il finale.

Figlia del ricco industriale + uomo “maledetto” ed affascinante + ricco patrimonio di lei + sorella di lui gelosa, disturbata e possessiva = trama già vista e rivista!

L’unico momento veramente palpitante della pellicola e’ il finale, dove succede di tutto. Tra violenza, intrighi, malelingue, sesso, gelosia e pazzia, Crimson Peak porta alla luce tutto quello rimasto nascosto fino ad allora, in una sorta di grande “riassunto delle puntate precedenti” colmo di colpi di scena.

una scena del film crimson peak

Fonte:cinemagazzino.it

 

COSA CI LASCIA IL FILM

In Crimson Peak ho individuato alcuni temi centrali che portano in dote i messaggi principali che, a mio modo di vedere, vuole lanciare il film.

L’avidità: a volte porta a commettere delle azioni terribili e malvagie. Riesce a trasformare le persone in esseri perfidi, cattivi e senza scrupoli (gli omicidi).
La gelosia: è sinonimo molto spesso di vendetta, cinismo, malvagità e sordidi tranelli, soprattutto quando scatta fra due donne che mirano allo stesso uomo (Lucille vs Edith).
L’amore: è il sentimento che muove il mondo, ma a volte rende ciechi portando le persone ad essere più vulnerabili e fragili (storia d’amore fra Edith e Sir Thomas).
Il pentimento: il male insito in una persona malvagia (Lady Lucille) porta ad un male infinito e sempre maggiore. Invece, il male presente in una persona non malvagia (Sir Thomas), alla fine conduce al pentimento, per salvare colei/colui che si ama (fuga di Edith da Crimson Peak).

una scena del film crimson peak

Fonte:collider.com

 

Quelle sopra elencate, sono tutte questioni attuali e di grande importanza, su cui ognuno di noi e’ chiamato a mettere in atto una profonda ed accurata riflessione.

Cinesaluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *